Istituto Comprensivo 1° Pontecorvo
Tel. 0776-760158

Dal 15 ottobre 2017 contenuti, notizie e aggiornamenti saranno inseriti al nuovo indirizzo internet del nostro istituto:

www.ic1pontecorvo.gov.it

Eventi a.s.2016/17: "In viaggio con un…. libro"

IN VIAGGIO CON UN…. LIBRO

 

Progetto Libriadi - Incontro con l'autore

 

libro

 

 

Aprile è il mese del Libro… il mese ideale per mettersi in viaggio e incontrare ad Arpino, splendida cittadina della nostra provincia, Annalisa Strada, autrice del libro “IO, EMANUELA agente della scorta di PAOLO BORSELLINO”. Una donna che racconta la storia di una giovane donna, morta in divisa a soli 25 anni, il 19 luglio 1992, nell’ attentato di via D’ Amelio: Emanuela Loi, la prima agente donna della Polizia di Stato uccisa in servizio.

Il "viaggio letterario” è iniziato alcuni mesi fa, quando, nell’ambito del Progetto LIBRIADI, si è avviato un percorso di lettura che ha coinvolto docenti e alunni delle classi terze della scuola secondaria di primo grado del nostro Istituto. Il testo “IO, EMANUELA” è stato letto e commentato in classe e, sin dalla prima pagina, si è rivelato una lettura scorrevole, avvincente e densa di spunti di riflessione per la tematica trattata: un vero e proprio itinerario di Educazione alla Legalità.

Tale percorso di lettura si è concluso, giovedì 6 aprile 2017, al Castello di Ladislao di Arpino, scenario perfetto per la Manifestazione “Incontro con l’autore”, cui hanno partecipato diverse scuole del territorio: l’Istituto Comprensivo di Arpino, Sora I e II e il nostro Istituto.

L’evento si è “aperto” con un momento di benvenuto ed accoglienza del Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo di Arpino, Prof. Bernardo Giovannone, il quale ha illustrato “il perché” della Giornata, sottolineando l’importanza della lettura e l’esigenza più che mai attuale di “investire in cultura”.

Il Dirigente Scolastico del nostro Istituto, Dott.ssa Maria Venuti, che ha voluto condividere con alunni e docenti questa bella esperienza, ha evidenziato la valenza educativa della giornata: “un’opportunità preziosa per conoscere la Dott.ssa Annalisa Strada e per guardare alla lettura come a un itinerario di crescita…un viaggio”. Sì, VIAGGIO, è questa una parola-chiave dell’Evento, parola che rimanda a un campo semantico, ricco di significati ed immagini: viaggio è sinonimo di sorpresa, scoperta, curiosità, conoscenza, novità, incontro, emozione, entusiasmo… ma anche impegno, fatica, conquista… Tutto ciò trova conferma ed acquista significato nelle parole di Annalisa Strada, nella luminosità dei suoi occhi, nel calore del suo sorriso e della sua voce, nel clima di empatia che da subito si percepisce, nella spontaneità e semplicità degli atteggiamenti di chi ama i ragazzi e il loro mondo, di chi sa che una storia, un Libro, ti può cambiare la vita.

Intenso ed autentico il dialogo/dibattito tra l’autrice e i ragazzi: com’è nata l’idea di scrivere un libro su Emanuela Loi, le emozioni che hanno accompagnato la stesura del testo, cos’è il tempo del pensiero e il tempo della storia/scrittura, incontrare la dimensione del dolore nella vita, in che cosa la protagonista assomiglia all’autrice, dove finisce la realtà e inizia la fantasia, Emanuela non vittima né eroe, “semplicemente una persona per bene”. Come tutti sappiamo quando si fa un viaggio si comprano dei souvenir, per ricordare e fissare nel tempo, quel luogo e tutte le sensazioni ed emozioni belle che abbiamo vissuto. Allora viene da chiederci quali sono “i souvenir” che “abbiamo acquistato” e che a distanza di anni ci ricorderanno questa Giornata?  In primo luogo aver sperimentato la gioia dello stare insieme, aver fatto  esperienza di arte  e cultura (visita del Castello di Ladislao, sede della Fondazione Umberto Mastroianni), ma soprattutto aver incontrato una persona speciale che con sensibilità e franchezza  ha saputo parlare della vita: “con i nostri piccoli gesti quotidiani possiamo combattere la mafia, dicendo il sì che serve e il no che serve … per ricordare Emanuela dobbiamo comportarci da persone perbene… bisogna sapersi assumere le proprie responsabilità… ognuno di noi è il mondo e può cambiare il suo piccolo mondo”.  Sono questi i valori che danno senso alla vita, che “è come un bagaglio a mano…” quindi attenzione a ciò che riponiamo in questo bagaglio, solo se sapremo mettere le cose giuste potremo affrontare il viaggio con coraggio, gioia e serenità … Ah non dimentichiamo di portare un Libro!

La docente

Rita Sardellitti 

 

 

IMG 20170411 WA0016

IMG 20170411 WA0020

IMG 20170411 WA0019

IMG 20170411 WA0017  IMG 20170411 WA0018

IMG 20170411 WA0021 IMG 20170411 WA0013

 IMG 20170411 WA0009

IMG 20170411 WA0010

IMG 20170411 WA0011

IMG 20170411 WA0012

IMG 20170411 WA0014